Col Pilaz

Ritratto di massimo
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
14/08/2021
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 697 m
Quota di arrivo: 
1 966 m
Dislivello: 
277 m
Lunghezza*: 
3.50 km
Tempo di salita o complessivo*: 
0h45'
Tempo di discesa: 
0h35'

Introduzione

Il Col Pilaz è un'ampia sella che divide La Magdeleine da Chamois. Sull'ampio valico, oltre a tavoli e panche per il pic-nic, dall'inverno 2020-21 è stata posizionata una Big Bench rossa che ha fatto aumentare notevolmente il traffico escursionistico. Alla partenza le indicazioni temporali indicano un'ora di cammino ma senza particolari sforzi si riesce a raggiungere la meta in circa 45'.

Descrizione

0h00' Dal parcheggio coperto imboccare lo stradello erboso che rapidamente conduce sulla strada comunale. Attraversare la strada e portarsi a ridosso della palina segnaletica che segnala l'inizio del sentiero (1A).

0h05' seguire il sentiero che dopo aver costeggiato un caseggiato risale il versante tra i pascoli intervallati da qualche macchia di bosco. Si prende agevolmente quota mentre si aprono piacevoli scorci panoramici sui sottostanti villaggi di La Magdeleine ed il non lontano Lago di Lod fino a raggiungere un bivio: tralasciare la traccia verso sinistra, che conduce alla strada comunale, e voltare a destra.

0h15' Procedere verso destra seguendo l'evidente sentiero, anche in assenza di segnaletica sul terreno, seguendo una diagonale ascendente che conduce ai pascoli ulmina con il superamento di un gradino roccioso dcun tratto di sentiero costeggiato da una ringhiera in legno nei pressi di un breve scalino roccioso. Si confluisce sugli ampi pascoli di Landasse, lasciando l'alpeggio sulla destra

0h25' Seguire le indicazioni del pannello segnaletico "Grande Panchina" imboccano un sentierino single-track che, quasi pianeggiante, si inoltra in direzione est. Il sentiero poi riprende a salire e senza particolari sforzi si raggiunge l'alpeggio di Valery (1900m). Continuare sul sentiero puntando verso il solitario caseggiato di Pilaz (1961m) ed in breve al Col Pilaz (1966m, 0h45').

La discesa avviene lungo il medesimo percorso dell'andata con un impego di circa 35'. Per rientro vi è una possibuile variante circolare che prevede la discesa verso Artaz seguendo il sentiero .

Informazioni generali

Segnavia: 1A
Tipologia percorso: a/r
Periodo consigliato: maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Esposizione al sole: sud
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale  attrezzatura per escursionismo giornaliero
Acqua: Col Pilaz

Riferimenti bibliografici

  • Tracce Lievi, Massimo Martini, Saint-Vincent, Martini Multimedia Editore, 2007

Accesso stradale

Dall'uscita dello svincolo autostradale Autostrada A5 di Châtillon, svoltare a sinistra per circa 300m. Alla rotonda imboccare la terza uscita percorrendo Via E. Chanoux. Attraversare il centro storico di Châtillon per circa 600m per poi svoltare a destra in Via Menabreaz da seguire per 450m sino alla caratteristica rotatoria con il "Cervino" al suo interno. Prendere la seconda uscita ed imboccare la SR46 della Valtournenche, percorrendola per circa 7,6km sino ad Antey-Saint-André dove si svolta a destra imboccando la SR9 per La Magdeleine. Risalire la strada per circa 7,8km sino ad arrivare al capoluogo Brengon. Superare la chiesa parrocchiale e, dopo qualche centinaio di metri parcheggiare l'auto nel parcheggio coperto in località Vieux.

Galleria fotografica

Col Pilaz: ci siamo stati!

#escursioni in Valtournenche: relazioni itinerari

  • Mont Pancherot

    Ritratto di massimo
    massimo
  • Mont Zerbion

    Ritratto di massimo
    massimo

Pagine

La Magdeleine: per saperne di più...