Punta Leysser

Portrait de giancarloberetta
giancarloberetta
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 765 m
Quota di arrivo: 
2 771 m
Dislivello: 
1 006 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h00'
Tempo di discesa: 
1h30'

Introduzione

Itinerario molto frequentato con una esposizione sempre al sole ed un panorama eccezionale sia durante la salita che dalla vetta.

Descrizione

Dal termine del parcheggio si sale su un ripido ma breve tratto di pista ben battuta che ci porta appena sopra le abitazioni e dove si apre la conca di Vétan con la nostra meta già ben visibile proprio di fronte. Si continua ora in falso piano verso l’Alpe Châtelanaz, l’unica costruzione presente, che si passa sulla destra per proseguire sulle tracce del gatto delle nevi sino ad un bivio al quale si prende la direzione di sinistra. In breve si giunge ad una presa d’acqua che si lascia sulla sinistra e, per accorciare il percorso, si sale un erto pendio che ci fa riprendere la traccia poco più in alto; la si segue, sempre salendo, sino a prendere le ultime propaggini della lunga dorsale che scende dalla punta. Da questo punto l’itinerario di salita non è più obbligato e, seguendo a piacere le numerose tracce presenti, ci si innalza tra la rada vegetazione per pendii più ripidi in direzione dell’anticima che raggiungiamo spostandoci sempre più sulla sinistra a mano a mano che si avvicina. Raggiunta l’anticima si prosegue verso est sulla cresta in direzione della vetta, ormai a pochi minuti, scendendo dapprima ad un colletto per poi risalire una lieve pendenza ed arrivare così alla croce sommitale. Il panorama a 360° è veramente spettacolare: a nord dal Bianco al gruppo del Rosa è un susseguirsi ininterrotto di 4000 mentre da est a ovest lo sguardo corre dai contigui Mont Rouge de Vertosan e Mont Fallére via via verso l’Emilius, la Grivola, Il gran Paradiso ed il Rutor, solo per citare i più conosciuti.
All’avvicinarsi dell’anticima è meglio non seguire le tracce degli sci alpinisti che tagliano sotto la cresta: la pendenza del lungo traverso potrebbe essere troppo ripido per le racchette da neve.

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Punta Leysser: ci siamo stati!

#ciaspolare in alta Valle d'Aosta: relazioni itinerari

  • Court de Bard, da Vedun

    Portrait de giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Punta Leysser

    Portrait de giancarloberetta
    giancarloberetta

Saint-Pierre: per saperne di più...