Attraverso le Alpi

0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
sonia_f's picture
sonia_f

Nato nella mente dell'autore come una sorta di manuale sull'arte del costruire nelle impervie zone montane, il libro si è trasformato, nel corso del viaggio attraverso le Alpi, di qua e di là del confine italiano, in una sorta di guida ad alcune curiosità architettoniche, in qualche modo un diario di viaggio scritto da una penna abituata a parlare di architettura ma comunque capace di lasciarsi affascinare dagli spettacoli che il dipanarsi della strada ha mano a mano offerto ai suoi occhi.

L'attenzione dell'autore è stata attirata, nel corso del viaggio che ci invita ad intraprendere con lui, da quei particolari esempi in cui "l'arte del costruire si è dimostrata supinamente servile di fronte ai capricci di un principe, di un vescovo, di un abate, di un condottiero, del potere, della vanagloria, della violenza, dell'ingordigia, della superbia, oppure ammantata dal vello della leggenda". Certo percorrendo chilometri di strada e pagine di parole ci lasciamo facilmente prendere alternativamente dall'indignazione per deplorevoli vicende storiche, dal fascino di leggende e miti, dai ricordi di libri o di film letti in gioventù (uno su tutti: Arthur Conan Doyle decise di far morire Sherlock Holmes a Meiringen, pittoresco villaggio alpino della svizzera tedesca).
In circa 250 pagine il nostro viaggio nelle Alpi si conclude, senz'altro in fretta: ci sono sicuramente mille altre affascinanti architetture da visitare, ricche di segreti e teatro di vicende storiche affascinanti, e pregio di questo testo è senz'altro quello di lasciare aperta la porta al lettore perché intraprenda anch'egli un suo personale viaggio attraverso le Alpi.
Non è comunque corretto pensare che questa sorta di guida non sia completa di per sé stessa; infatti ci mostra i differenti atteggiamenti dell'uomo di fronte alla maestà delle montagne, dall'ammirazione al desiderio di dominio. Ci porta a visitare monasteri che celebrano i valori positivi del naturale isolamento montano e linee difensive, luoghi di prigionia e veri e propri lager che hanno sfruttato nel peggior modo possibile questo stesso isolamento, deturpando la storia del genere umano ed il territorio alpino. Infine ci mostra, vagando quasi disordinatamente da una meta all'altra, i diversi atteggiamenti dell'uomo nei confronti dei monti nel loro sviluppo temporale: dal timore quasi reverenziale da cui sono nate leggende e miti che ancora ravvivano la cultura alpina, al desiderio di dominio dell'uomo moderno, fino alla spettacolarizzazione contemporanea.
L'invito alla lettura è d'obbligo, come sempre quando leggiamo un buon libro che ci insegna qualcosa e che ci instilla al contempo la curiosità di saperne qualcosa in più. Da questa curiosità nasce anche l'invito a non restare in casa con il libro in mano, ma a ricercare invece quei segreti che il libro non racconta, compiendo un nostro personale viaggio attraverso le Alpi.

sottotitolo: 

da Occidente ad Oriente

 
Autore: 

Umberto Barbisan

Anno di pubblicazione: 

2001

Lingua: 

Italiano

N° Pagine: 

252

Formato: 

25x29 cm

Carta: 

Patinata

Rilegatura: 

Brossura

Prezzo: 

30.98€