Monte Magnòdeno

Cai56's picture
Cai56
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
8/12/2011
Quota di partenza: 
224 m
Quota di arrivo: 
1 234 m
Dislivello: 
1 010 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h30'
Tempo di discesa: 
1h30'

Introduzione

Classica e affollata escursione nei dintorni di Lecco, che consente di raggiungere un ottimo punto panoramico sui monti circostanti la città, sul lago e su tutta la Brianza. Data la frequentazione della zona, i sentieri sono ben marcati e segnalati: talora è però necessario fare attenzione - nell'abbondanza di indicazioni - a tralasciare le tracce non pertinenti.

Descrizione

Al termine della Via alla Fonte 224 m si prosegue per l'acciottolato che affianca - in salita - un torrentello; in breve, trasformatasi in sentiero, la traccia comincia a salire nel bosco di latifoglie con gradoni intagliati talora nella roccia. Oltrepassati un crocefisso e una tabella indicatrice del bivio con il sentiero n. 28, con qualche tornante si va ad affiancare un'abitazione privata. Il percorso continua poi a salire protetto da muri a secco fino alle baite di Piazzo 507 m; altre svolte nel castagneto e si raggiunge la radura di Camposecco 602 m (osteria della locale società cooperativa). Il sentiero prosegue a fianco di un capanno di nuovo nel bosco: una serie di tornanti e lunghi traversi (trascurare a sinistra un bivio per il "Sentiero attrezzato Geremia") conducono ad una selletta intagliata nel terreno roccioso al confine con la valle che sale da Erve (sentiero che scende a destra): in pochi passi si raggiunge la Baita ANA M. Corti 921 m. Si prosegue in piano sul versante orientale del Corno di Grao: un lungo saliscendi nel bosco di querce e betulle porta a raggiungere il crinale nei pressi della Foppetta (punto panoramico sui sottostanti laghi), radura dove transita un sentiero proveniente da sinistra (via di ritorno). D'ora in avanti si prosegue fra le erbe della cresta con una serie di tornantini, ormai in vista della vetta; un ultimo tratto più ripido fra le rocce culminanti permette di arrivare alla balconata con croce della cima del Monte Magnòdeno 1234 m. Pochi passi alle spalle della croce si trova il Bivacco ANA Monte Magnodeno. Per il ritorno, ci si porta sullo stesso sentiero di salita fino alla Foppetta, dove si prosegue sul crinale in piano; con blandi saliscendi nella boscaglia di basse querce si raggiungono quindi in successione la Cima Tre Croci e la radura sommitale del Corno di Grao. Da qui una ripida sequenza di brevi tornanti sul sentiero sassoso porta nei pressi del Bivacco Corti, da cui si torna a percorrere la via di andata.

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Monte Magnòdeno: ci siamo stati!

  • Monte Magnòdeno

    16/03/2012
    Rita's picture
    Rita